Un abbraccio e una preghiera per i medici italiani caduti durante l'epidemia di Covid-19Un abbraccio e una preghiera per i medici italiani caduti durante l'epidemia di Covid-19 

AGGIORNAMENTO DEL 27/05/2020: Sul sito internet della Regione Toscana, nella pagina dedicata alle FAQ sul Coronavirus, è stato pubblicato il seguente chiarimento: "L'ordinanza del Presidente della Giunta n. 48 si applica a tutti gli ambienti di lavoro, esclusi quelli sanitari. Rientrano nella dizione di ambienti sanitari i luoghi nei quali sono svolte le attività dei medici di famiglia, dei pediatri di libera scelta, degli odontoiatri, degli specialisti libero-professionali in ambito sanitario e dei veterinari".

Nell'ultima versione delle FAQ è stato soppresso il paragrafo che riguardava i datori di lavoro con dipendenti, per cui tutti gli studi medici e odontoiatrici, in quanto ambienti sanitari, sono da ritenersi esclusi dall'obbligo di cui all'Ordinanza regionale n. 48.

Per approfondire: https://www.regione.toscana.it/-/faq-su-coronavirus sotto la voce "Sanità".

A seguito delle elezioni dei rappresentanti nazionali in seno ai Comitati consultivi della Gestione previdenziale della libera professione Quota "B" del Fondo di previdenza generale e della Gestione previdenziale a favore dei medici di medicina generale, pediatri di libera scelta e addetti ai servizi di continuità assistenziale ed emergenza territoriale e transitati alla dipendenza, l'ufficio elettorale centrale ENPAM ha attribuito ai candidati i voti riportati a fianco di ciascuno e proclamato eletti coloro che hanno riportato il maggior numero di voti:

A seguito dell’Accordo nazionale fra il Ministero dell’Istruzione e la Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici, anche a Firenze è attivo il progetto “Curvatura Biomedica” che si prefigge di fornire agli studenti liceali del terzo, quarto e quinto anno che volontariamente decidono di aderire, un bagaglio di conoscenze utili per un eventuale percorso universitario e professionale in campo biomedico.

Con l'emergenza sanitaria nazionale e la conseguente emergenza economica, l'ENPAM ha adottato una serie di misure a sostegno dei medici e degli odontoiatri italiani.

Tali misure sono di vario tipo (bonus mensile, acconto pensione, indennità per quarantena o per contagio, rinvio contributi) e sono in costante evoluzione al fine di tutelare al massimo grado tutti i medici e gli odontoiatri assistibili.

La Corte di Appello di Firenze informa che le attività di liquidazione dei compensi in favore dei professionisti che abbiano svolto attività di consulenti o periti in cause civili o penali presso la Corte, sono talvolta rallentate dal mancato inserimento nel registro informatico SIAmm dell'istanza di liquidazione (presupposto indispensabile) e dei dati personali del professionista (dati anagrafici, dati di contatto, regime fiscale, codice IBAN).

In ottemperanza alle disposizioni del Governo tese a favorire l'utilizzo delle tecnologie di "lavoro agile" nelle Pubbliche Amministrazioni al fine di contenere la diffusione dell'infezione da Coronavirus, dal giorno 11 marzo 2020 gli uffici dell'Ordine dei Medici di Firenze sono operativi in modalità "smart working".

Pertanto la sede di Via Vanini 15 è chiusa, sia per il personale che per gli utenti, ma il lavoro prosegue regolarmente con le seguenti modalità di contatto:

Il nuovo sito internet dell'Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Firenze è online!

Si informano tutti gli iscritti all'Ordine che l'Assemblea Annuale convocata per Domenica 29 marzo 2020 è rinviata a data da destinarsi.

Quanto sopra in ottemperanza al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 9 marzo 2020.

Successivi aggiornamenti saranno pubblicati su questo sito, con valore di notifica ai sensi di legge.

La Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici - FNOMCeO - alla luce della deliberazione della Commissione Nazionale per la formazione continua del 25 luglio 2019 che consente di usufruire di un bonus di 30 crediti per la costruzione, entro il 31/12/2019, del dossier formativo per il triennio 2017-2019, ha predisposto - in qualità di soggetto abilitato - un dossier di gruppo che prevede l’inserimento di tutti gli iscritti agli Albi, medici e odontoiatri.

Appena la Commissione Nazionale per l’Educazione continua in medicina ha dichiarato la Covid-19, la malattia dovuta a questo agente patogeno, "tematica di interesse nazionale" e ha concesso la possibilità di accreditare i relativi corsi con una procedura d’urgenza, la Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri ha lanciato l’evento di formazione a distanza “Nuovo Coronavirus: tutte le informazioni indispensabili”.

La FNOMCeO ha appena pubblicato online il nuovo corso FAD "Antimicrobial stewardship: un approccio basato sulle competenze" (13 crediti ECM).
Il corso si aggiunge ai numerosi altri già presenti sulla piattaforma Fadinmed:

Più ancora del nuovo coronavirus, a diffondersi in maniera virale sono le fake news correlate. Cresce la paura, ad esempio, di aprire un pacco proveniente dalla Cina, o di mangiare al ristorante etnico.

Con l’approssimarsi della scadenza del triennio formativo 2017–2019 al 31 dicembre p.v., termine utile per acquisire i crediti ECM e completare il proprio obbligo formativo (fissato dalla Commissione Nazionale per la Formazione Continua-CNFC in 150 crediti formativi, al netto di esoneri, esenzioni ed eventuali altre riduzioni individuali), l’esigenza di acquisire crediti ECM per medici e odontoiatri si fa ancora più pressante.

Riconoscere e disinnescare l'aggressività

L’obbligo per i liberi professionisti di mettere a disposizione della clientela il POS come strumento di pagamento delle prestazioni professionali esiste dal 1° giugno 2014, anche se tale obbligo non è mai stato sanzionato, nel senso che se il professionista non dispone del POS, non sono previste sanzioni.

Il Comando Carabinieri NAS di Firenze ha recentemente eseguito controlli presso palestre e impianti sportivi al fine di verificare il rispetto delle norme in materia di attività sportiva e di relativa certificazione medica.

In particolare sono stati esaminati i certificati medici rilasciati in favore di chi svolge attività sportiva, sia a livello agonistico che a livello non agonistico. Nel caso in cui siano stati riscontrati certificati rilasciati da medici diversi da quelli autorizzati per legge, sono state applicate sanzioni amministrative per un importo da 1.000 a 6.000 euro.

Il sistema Ecm va rivisto. A stabilire che, a vent’anni dalla sua istituzione, il processo attraverso il quale ogni professionista della salute si mantiene aggiornato, per rispondere ai bisogni dei pazienti, alle esigenze del Servizio sanitario e al proprio sviluppo professionale non è più adeguato è stata la stessa Commissione nazionale per l’Educazione continua in Medicina, di cui è presidente il Ministro della Salute Roberto Speranza, e della quale il Presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e odontoiatri (Fnomceo), Filippo Anelli, è Vicepresidente.

A seguito delle incertezze interpretative sull'obbligo di referto in caso di lesioni stradali con prognosi complessiva superiore ai 40 giorni, l'Ordine dei Medici di Firenze ha chiesto chiarimenti alla Procura della Repubbica di Firenze, in modo da fornire ai medici utili indicazioni di comportamento.

incidenti stradali
torna all'inizio del contenuto