Un abbraccio e una preghiera per i medici italiani caduti durante l'epidemia di Covid-19Un abbraccio e una preghiera per i medici italiani caduti durante l'epidemia di Covid-19 

Il nuovo Regolamento della Regione Toscana n. 90/R/2020 in materia di autorizzazioni e accreditamento delle strutture sanitarie e degli studi professionali prevede importanti novità per gli studi medici e odontoiatrici.

Infatti l'art. 19 del nuovo Regolamento prevede che sono soggetti a segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) anche gli studi medici che erogano visite o diagnostica strumentale non invasiva complementare all'attvità clinica. A differenza del previgente Regolamento regionale, che non imponeva obblighi per lo svolgimento di mere visite (cosiddetta "attività libera"), adesso il nuovo Regolamento impone l'obbligo di presentazione della SCIA in modalità semplificata.

Gli studi medici e odontoiatrici che invece avevano già presentato la SCIA a norma del previgente Regolamento regionale (per attività "a bassa invasività"), sono tenuti soltanto ad autocertificare la conformità dei requisiti, tramite compilazione del modello 8 e senza il pagamento di oneri regionali. Eventuali diritti di istruttoria comunali dipendono dai singoli Comuni. Per il Comune di Firenze non sono dovuti diritti di istruttoria.

E' confermata l'esclusione dall'obbligo di presentare la SCIA per gli studi dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta convenzionati con il SSN, tranne nel caso in cui il medico svolga, a latere della convenzione, attività libero professionale specialistica, nel qual caso ricade nell'obbligo della SCIA, alla pari di ogni libero professionista.

Nel caso in cui il medico o l'odontoiatra sia incardinato nell'organico di una struttura sanitaria privata autorizzata per la branca specialistica in cui opera il medico, costui non deve presentare la SCIA perchè l'obbligo autorizzativo ricade sulla struttura. Viceversa se il medico o l'odontoiatra ha in affitto una stanza della struttura ed è al di fuori del "perimetro" dell'autorizzazione sanitaria della struttura e fattura autonomamente al paziente, ricade nell'obbligo della SCIA perchè egli è direttamente e personalmente il responsabile dello studio preso in affitto.

Riguardo alle attività peritali, la Regione Toscana, rispondendo ad un interpello, ha chiarito che la SCIA non deve essere presentata qualora il medico presti la propria attività non in presenza del paziente, ad esempio mediante la redazione di pareri formali basati solo su documentazione pervenuta da parte di altri specialisti o esami autoptici.

Riguardo alle attività di psicoterapia, la Regione Toscana, rispondendo ad un interpello, ha chiarito che la SCIA non deve essere presentata qualora il medico effettui esclusivamente attività di psicoterapia. Deve invece presentare la SCIA semplificata se effettua prestazioni di psichiatria con prescrizione di farmaci.

Riguardo alla dotazione per la gestione delle emergenze, compreso il defibrillatore, la Regione Toscana ha chiarito che trattasi di dotazione necessaria per gli studi che erogano prestazioni a bassa invasività e oltre (quindi soggetti a SCIA ordinaria o autorizzazione) ma non per gli studi dove si effettuano mere visite (soggetti a SCIA semplificata).

Nel caso in cui il medico abbia più studi nel medesimo Comune, può presentare un'unica SCIA allegando le planimetrie e gli altri documenti di tutti gli studi oppure presentare separate SCIA, una per studio, indirizzate al medesimo Comune. In ogni caso il pagamento degli oneri regionali (pari a 300 euro) è previsto solo una volta per Comune.

Maggiori informazioni sul nuovo Regolamento sono disponibili sul sito della Regione Toscana: https://www.regione.toscana.it/-/autorizzazione-e-accreditamento-strutture-sanitarie e, al paragrafo denominato "Presentazione delle domande" è disponibile il collegamento alla piattaforma telematica STAR (www.suap.toscana.it/star) tramite la quale è possibile presentare la SCIA agli sportelli SUAP (sportelli attività produttive) dei Comuni della Toscana.

L'accesso a tale piattaforma è subordinato al possesso dello SPID o della CNS (Tessera Sanitaria attivata) o della CIE (Carta di identità elettronica). In mancanza, è possibile avvalersi di un intermediario abilitato (commercialista, geometra, ecc.). La firma della SCIA va apposta in modalità digitale.

Si ricorda che la normativa regionale distingue gli studi professionali a seconda delle prestazioni che vengono erogate:
- se nello studio si effettuano solo visite o diagnostica strumentale non invasiva complementare all'attività clinica è necessaria la SCIA SEMPLIFICATA;
- se nello studio si effettuano le prestazioni contrassegnate dalla lettera M del Catalogo Regionale ( pdf Catalogo prestazioni (10.84 MB)  ) è necessaria la SCIA ORDINARIA;
- se nello studio si effettuano prestazioni che non siano né mere visite né prestazioni contrassegnate dalla lettera M, H, R del Catalogo Regionale è necessaria l'AUTORIZZAZIONE.

Per facilitare la comprensione della procedura, si elencano i moduli necessari che tuttavia non vanno compilati in forma cartecea ma rappresentano la schematizzazione grafica dei vari passi da fare sulla piattaforma STAR:

- SCIA SEMPLIFICATA (per chi fa solo visite e diagnostica complementare non invasiva): pdf RT 63 20 endo (55 KB)

Alla SCIA semplificata va allegato:

  1. planimetria catastale con attestazione di conformità rilasciata da un tecnico abilitato alla presentazione degli atti di aggiornamento catastale;
  2. autocertificazione degli adempimenti e dei controlli svolti sulle attrezzature sanitarie presenti, con riferimento specifico alla messa a terra;
  3. relazione, asseverata da un medico igienista o da un tecnico con esperienza almeno triennale nell’ambito dei processi di sterilizzazione o dal tecnico installatore dell'apparecchiatura di sterilizzazione, descrittiva delle modalità di sterilizzazione e degli indicatori di processo e di efficacia di cui lo studio è dotato;
  4. lista di autovalutazione: pdf Lista autovalutazione (193 KB) - spreadsheet Lista autovalutazione (65 KB)

Nel caso in cui lo studio medico non disponga di attrezzature sanitarie nè di processi di sterilizzazione (attività di mera visita), i punti 2 e 3 devono essere sostituiti da una dichiarazione con la quale il medico attesta che, per la sua attività, non necessita di attrezzature sanitarie nè di processi di sterilizzazione.

- SCIA ORDINARIA per studio singolo (per chi eroga prestazioni di cui alla lettera M del Catalogo regionale): pdf RT 63 01 Endo (59 KB)

- SCIA ORDINARIA per studio associato (per chi eroga prestazioni di cui alla lettera M del Catalogo regionale): pdf RT 63 02 Endo (59 KB)

Nella SCIA ordinaria vanno dichiarati gli estremi del certificato di agibilità dei locali, l'elenco dei professionisti collaboratori e/o dipendenti e inoltre va allegato:

  1. planimetria, in scala 1:100  sottoscritta da un tecnico abilitato con indicazione della destinazione d’uso dei locali completa di rapporti  aeroilluminanti ed altezza, conforme alla normativa vigente;
  2. inventario delle attrezzature sanitarie, con indicazione di marca, modello e matricola, anno di produzione ad eccezione dei beni mobili di valore non  superiore al tetto vigente (ad oggi € 516,00);
  3. relazione, asseverata da un medico igienista o da un tecnico con esperienza almeno triennale nell’ambito dei processi di sterilizzazione o dal tecnico installatore dell'apparecchiatura di sterilizzazione, descrittiva delle modalità di sterilizzazione e degli indicatori  di processo e di efficacia  di cui lo studio è dotato;
  4. lista di autovalutazione: pdf Lista autovalutazione (193 KB) - spreadsheet Lista autovalutazione (65 KB)

- MODELLO 8 per chi ha già la presentato la SCIA in passato e che quindi non deve ripresentarla ma solo attestare il possesso dei requisiti: pdf RT 64 01 endo (72 KB)

- DICHIARAZIONE DI CONDIVISIONE AMBIENTI per chi lavora in locali utilizzati anche da altri colleghi in giorni e orari diversi: pdf Dichiarazione utilizzazione non esclusiva (10 KB)

Per il codice ATECO da indicare nella SCIA, fare riferimento a quello della Partita IVA.

Sul portale STAR è disponibile il manuale d'uso con istruzioni in merito alla procedura telematica di trasmissione della SCIA: http://www.suap.toscana.it/documents/19/0/Manuale+STAR/3161a112-520a-4902-be45-b837430acd9b

Il termine per l'adeguamento al nuovo Regolamento è fissato nel 30 settembre 2021, prorogato al 2 novembre 2021.

Per assistenza e informazioni è possibile contattare gli uffici della Regione Toscana al n. 0554384242, oppure scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Notizie per gli iscritti

Chiusura uffici

Si comunica che gli uffici dell'Ordine sono chiusi dal 12 al 17 agosto 2022 compresi.

Le attività riprenderanno regolarmente il 18 agosto.

Bonus psicologo: esclusi i medici psicoterapeuti

In merito al "bonus psicologo" di 600 euro previsto dal Decreto Legge 228/2021, la Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici ha chiesto al Ministro della Salute di inserire nel perimetro dei professionisti qualificati, oltre agli Psicologi psicoterapeuti, anche i Medici con annotazione per l'esercizio della psicoterapia. Infatti la Legge 56/1989 consente ad entrambe le categorie di professionisti di esercitare la Psicoterapia.

Nonostante ciò, il Decreto attuativo emanato dal Ministero della Salute il 31/05/2022 e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 27/06/2022 ammette il beneficio solo per le sessioni di psicoterapia erogate dagli Psicoterapeuti iscritti all'Ordine degli Psicologi.

Pertanto, allo stato attuale della normativa e salva l'eventuale revisione del Decreto, il "bonus" non è spendibile per sessioni di psicoterapia presso Medici Psicoterapeuti.

Obbligo POS dal 30 giugno 2022

Il POS è un dispositivo elettronico che consente il pagamento di una prestazione o servizio tramite carte di credito o di debito. Tutti gli operatori economici che offrono beni o servizi al pubblico (ad esempio commercianti, artigiani ma anche professionisti) sono tenuti ad accettare i pagamenti tramite POS indipendentemente dall'importo della prestazione.

Informazioni in materia di obblighi ECM

Di seguito il comunicato dell'Ordine contenente informazioni sugli obblighi formativi ECM: pdf Comunicato su ECM 08 06 2022 (156 KB)

Obbligo vaccinale anti Sars-Cov-2 per i sanitari

Il Decreto Legge 24/03/2022 n. 24 ha ulteriormente modificato il precedente Decreto Legge 01/04/2021 n. 44 prolungando l'obbligo vaccinale anti-Covid per gli esercenti le professioni sanitarie e gli operatori di interesse sanitario fino al 31/12/2022.

Di conseguenza la sospensione dall'esercizio professionale per inosservanza dell'obbligo vaccinale perdura fino al 31/12/2022, salvo regolarizzazione: pdf Obblighi vaccinali anti Sars-Cov-2 per i professionisti sanitari. Proroga del termine finale (115 KB)

Elenco Avvocati convenzionati

A seguito dell'aumento e talvolta inasprimento del contenzioso medico-paziente osservato soprattutto durante la campagna vaccinale anti-Covid, il Consiglio dell'Ordine ha ritenuto di istituire un elenco di Avvocati e Studi Legali disponibili a fornire agli iscritti all'Ordine di Firenze tutela legale sia giudiziale che stragiudiziale a tariffe agevolate e con la prima consulenza gratuita.

Domande di pensione ENPAM tutte in digitale online

Da qualche giorno l'ENPAM ha attivato la procedura interamente digitale per la presentazione della domanda di pensione (di vecchiaia o anticipata) per chi contribuisce alla Quota B (libera professione).

Si tratta di una procedura "a prova di errore" che evita ritardi o inconvenienti derivanti dalla compilazione dei moduli cartacei ed è usufruibile h24, riducendo così i tempi di lavorazione.

Medici del lavoro: prorogato l'invio allegato 3B al 31 luglio 2022

Il Ministero della Salute informa che alla luce del carico di lavoro dei medici competenti, della difficoltà della situazione legata alla gestione dell'emergenza COVID-19, della peculiarità operativa della sorveglianza sanitaria periodica in questa fase pandemica, l'invio dell'allegato 3B di cui all'art. 40 comma 1 del Decreto Legislativo 81/2008 relativo al 2021 (che ordinariamente sarebbe dovuto avvenire entro il 31 marzo 2022) è prorogato al 31 luglio 2022.

Lettera INPS per certificati Covid correlati

La Direzione regionale Toscana dell'INPS - Funzione Medico Legale - ha diramato una lettera per indirizzare l'attività di redazione di certificati medici in relazione alle varie fattispecie che possono presentarsi con riguardo all'emergenza Covid.

Si invitano i colleghi ad attenersi alle modalità certificative indicate dall'INPS allo scopo di evitare disguidi o disagi per gli assistiti: pdf Emergenza Covid nota INPS per medici certificatori (85 KB)

Nuove regole per la sosta dei veicoli nel Comune di Firenze

Il Comune di Firenze, con delibera di Giunta n. 463 del 26/10/2021, nell’ambito del nuovo Piano Urbano del Traffico (PGTU), ha apportato sostanziali modifiche alle regole per la sosta dei veicoli nelle “Zone Controllo Sosta” (ZCS) in cui è suddiviso il territorio comunale.

Si ricorda, infatti, che il territorio del Comune di Firenze è suddiviso in una “Zona a Traffico Limitato” (ZTL) corrispondente al Centro Storico, e 5 ZCS corrispondenti ai confini dei Quartieri. La delibera citata riguarda le regole per la sosta nelle suddette ZCS.

Obbligo SCIA entro il 2 novembre

Il nuovo Regolamento della Regione Toscana n. 90/R/2020 in materia di autorizzazioni e accreditamento delle strutture sanitarie e degli studi professionali prevede importanti novità per gli studi medici e odontoiatrici.

Infatti l'art. 19 del nuovo Regolamento prevede che sono soggetti a segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) anche gli studi medici che erogano visite o diagnostica strumentale non invasiva complementare all'attvità clinica. A differenza del previgente Regolamento regionale, che non imponeva obblighi per lo svolgimento di mere visite (cosiddetta "attività libera"), adesso il nuovo Regolamento impone l'obbligo di presentazione della SCIA in modalità semplificata.

Vaccinazione anti-Covid in ambiente allergologico protetto

ll Presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Firenze esprime soddisfazione e ringrazia la Dott.ssa Donatella Macchia, il Dott. Alessandro Farsi e tutta l’equipe dei reparti di Allergologia e Immunologia dell’Ospedale San Giovanni di Dio e dell’Ospedale Santo Stefano di Prato per il lavoro svolto in questi mesi e per il prezioso contributo nelle vaccinazioni Covid-19 in ambiente allergologico protetto.

lun
mar
mer
gio
ven
sab
dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
 
 
 

Senza eventi in questo periodo

Dove Siamo