Un abbraccio e una preghiera per i medici italiani caduti durante l'epidemia di Covid-19Un abbraccio e una preghiera per i medici italiani caduti durante l'epidemia di Covid-19 

Il Comune di Firenze, con delibera di Giunta n. 463 del 26/10/2021, nell’ambito del nuovo Piano Urbano del Traffico (PGTU), ha apportato sostanziali modifiche alle regole per la sosta dei veicoli nelle “Zone Controllo Sosta” (ZCS) in cui è suddiviso il territorio comunale.

Si ricorda, infatti, che il territorio del Comune di Firenze è suddiviso in una “Zona a Traffico Limitato” (ZTL) corrispondente al Centro Storico, e 5 ZCS corrispondenti ai confini dei Quartieri. La delibera citata riguarda le regole per la sosta nelle suddette ZCS.

Gli spazi di sosta delimitati da strisce bianche sono prioritariamente riservati ai residenti della ZCS di appartenenza e sono a titolo gratuito. Hanno validità senza limiti di giorni (feriali e festivi) e di orari (0-24) ed è necessario esibire sul parabrezza la fotocopia del libretto di circolazione da cui si evinca la via di residenza. E’ prevista la creazione di un apposito contrassegno specifico per i residenti, che andrà a sostituire l’esposizione del libretto di circolazione.

Gli spazi di sosta delimitati da strisce blu sono definiti “promiscui” nel senso che vi possono parcheggiare sia i residenti della ZCS di appartenenza, sia i non residenti. I residenti vi possono parcheggiare gratuitamente, senza limiti di giorni e di orari, mentre i non residenti vi possono parcheggiare gratuitamente solo nei giorni festivi e nei giorni feriali dalle ore 20 alle ore 8, mentre nei giorni feriali dalle ore 8 alle ore 20 sono tenuti al pagamento della tariffa dovuta.

Gli spazi di sosta delimitati da strisce blu possono essere “a rotazione”, quando prevedono una tariffa crescente con il protrarsi della sosta. I residenti vi possono parcheggiare gratuitamente solo nei giorni festivi e nei giorni feriali dalle ore 18 alle ore 9, mentre nei giorni feriali dalle ore 9 alle ore 18 sono a pagamento sia per i residenti che per i non residenti.

Viene introdotto il “contrassegno viola” per i residenti che, a pagamento, acquisiscono il diritto a parcheggiare nella ZCS di appartenenza, in zone prefissate e senza limiti di giorni e orari. I contrassegni viola verranno rilasciati a seguito di pubblicazione di un avviso pubblico e avranno un costo di abbonamento pari a 1.800 euro all’anno.

Possono parcheggiare ovunque e gratuitamente i veicoli con contrassegno invalidi e i veicoli in servizio di car-sharing.

I veicoli elettrici o ibridi (benzina/elettrico) dei residenti nel Comune di Firenze possono sostare gratuitamente, senza limitazioni di ZCS, in tutti gli spazi di sosta delimitati da strisce blu, purchè espongano copia del libretto con indicata la via di residenza e la tipologia di motore. Invece i non residenti con veicolo elettrico o ibrido (benzina/elettrico) hanno lo sconto del 50% sulla tariffa di parcheggio previa abilitazione della targa.

In via sperimentale, fino al 31 dicembre 2022, i residenti nel Comune di Firenze possono ottenere un contrassegno adesivo (vetrofania) che consente la sosta gratuita negli spazi di sosta promiscua (strisce blu) e, nell’orario 18-9, in quelli a rotazione, anche di ZCS diverse da quella di appartenenza. Il contrassegno adesivo (che costa 10 euro) deve riportare la targa del veicolo e può essere richiesto sul sito di Servizi alla Strada SpA www.serviziallastrada.it nella sezione “ZCS - contrassegni” (http://www.serviziallastrada.it/it/contrassegni) cliccando su "vetrofania". La procedura di richiesta è totalmente online, previa registrazione del proprietario dell'auto e al termine viene fornito il tagliando per il ritiro della vetrofania nel presidio comunale prescelto.

Oltre alle casistiche sopra riportate, negli spazi di sosta per i residenti, in quelli promiscui e in quelli a rotazione (con orario 18-9 dei giorni feriali) viene confermato che possono parcheggiare gratuitamente, fra le altre, le seguenti tipologie di soggetti:

  • Medici convenzionati con il SSN in medicina generale (MMG) e pediatria (PLS) del Comune di Firenze con apposito contrassegno (anche in ZCS diverse da quella di appartenenza).

La delibera comunale non prevede più il rilascio del contrassegno per “medico in visita domiciliare” per i medici diversi dai MMG e PLS. Si ricorda che tale contrassegno consentiva la sosta gratuita per massimo 2 ore nelle aree di sosta delimitate da strisce bianche e blu (ma non quelle “a rotazione”) per l'effettuazione di visite domiciliari. Adesso tale contrassegno perde di validità e pertanto i medici sono soggetti alle regole sulla sosta previste per la cittadinanza in generale. Fanno eccezione, come detto sopra, solo i medici convenzionati con il SSN in medicina generale (MMG) e pediatria (PLS) del Comune di Firenze con apposito contrassegno, per i quali è mantenuto il sistema di autorizzazione alla sosta da sempre vigente.

Per sopperire a tale abrogazione, ai medici con residenza nel Comune di Firenze (non MMG e PLS) che utilizzano l’auto per visite domiciliari si suggerisce di dotarsi del contrassegno adesivo (vetrofania) che, fino al 31 dicembre 2022, consente la sosta gratuita senza limiti di orario nelle aree delimitate da strisce blu (se a rotazione, solo dalle ore 18 alle ore 9) in tutte le ZCS del Comune di Firenze.

Si ricorda che per i veicoli a due ruote (ciclomotori, motocicli e motoveicoli) non sono previste limitazioni.

Per approfondire: pdf Comune Firenze Disciplinare tecnico ZCS (2.07 MB)